Archivi tag: Josko Gravner

A JOSKO… 21 novembre 2007

Che lungo viaggio: dalla luna ad Asti !
Ieri sera ho partecipato ad una degustazione presso il forum di Omegna, tenuta da Riccardo e Andrea. I vini presi in esame spaziavano da chardonnay, al moscato passando… per le anfore !! Ebbene si, questi vini di nuova concezione, o per meglio dire “ di vecchia”, rispecchiano in ogni modo il volere della natura: sono biodinamici, non prevedono l’uso di fertilizzanti e rimangono in queste anfore da circa 500 litri sottoterra per molto tempo. Insomma un vino che, se prodotto da un contadino caucasico nel 1700, sarebbe comunque attuale.
La spiegazioni dei vini della serata, con le tecniche di affinamento e di imbottigliamento e la filosofia di produzione eco-sostenibile, sono state come sempre raccontate in modo molto esaustivo, ricche di contenuti e consigli pratici.
Ma veniamo alla degustazione, con la bottiglia magnum del 2002 di Gravner (vitigno ribolla 100%) presa in esame:
Ero lì seduto, assorto da un profilo olfattivo mistico, a metà tra un vino difettoso e un qual cosa di nuovo, come…. Mah si, viaggiare verso la luna ! Con quel colore luminoso, quasi oro, che a momenti mi abbagliava la vista, dai profumi delicati e indefiniti. La valutazione non era facile perché mi trovavo di fronte a qualcosa di inesplorato.
Al gusto mi immaginavo, ancora io, a saltellare con tutta la mia tuta, lì, dove in pochi sono arrivati, e tutto è cenere…. Appunto era questa la sensazione gustativa. Cenere: nuovi spazi, nuovi orizzonti, per tutte quelle persone che vogliono guardare oltre la massa.
Il dolce è un gusto innato, l’amaro si addomestica ma questo gusto bisogna cercarlo, volerlo!!
Evviva tutti quelli che producono così. Forse chissà, sarà l’inizio di un percorso mai trovato, una possibile rieducazione al gusto…
Infine, con senso di stupore e felicità ritornavo, da quel lungo viaggio. Ora mi attendeva una fetta di torta gentilmente offerta e un bicchiere di moscato. Che bello, ero tornato sulla terra !!