Tutti gli articoli di sanvino

Addio Davide

E’ morto Davide, imprenditore omegnese. Di lui vorrei ricordare e la comune passione per il vino (anche se lui indulgeva nei rossi super strutturati, possibilmente da competizione mondiale. Io preferisco i bianchi freschi) e la sua generosità: più volte diede infatti un contributo per la realizzazione di Sanvino, il Banco di assaggio vini che la Pro Loco di Omegna organizzava (e organizzerà ancora?) nel secondo fine settimana della festa copatronale di agosto. Ricordo e ricorderò le belle discussioni, i diversi pareri, il bel tempo passato insieme. Che dire? Che sono addolorato e che ogni giorno è un bel giorno in più per festeggiare la vita, l’amicizia, i frutti puliti della Terra, il misterioso destino comune… addio (o arrivederci?) Davide.

Il Cibo Consapevole è Gradevole!

Il progetto SPRECOpuntoEDU (realizzato dalla Condotta Slow Food Lago Maggiore e Verbano, in collaborazione con la Cooperativa Il Sogno e con il contributo della Fondazione Comunitaria del VCO) entra nella sua prima fase operativa! L’obiettivo delle attività che vengono organizzate è quello di imparare a utilizzare la risorsa cibo nel modo più consapevole e gradevole possibile…senza sprecare!
Nel mese di gennaio vengono proposti tre incontri e una cena, per ri-scoprire come valorizzare i cosiddetti “avanzi del dopo-feste”!

15 gennaio mercoledì
Il pane di ieri
Rispolveriamo l’antica e buona abitudine di considerare il pane raffermo come uno degli ingredienti più preziosi della nostra cucina.
Paolo Bardi, maestro toscano di “cucina povera”

22 gennaio mercoledì
Nuova vita per i dolci natalizi
Non dimentichiamo nell’armadio della dispensa l’ultima fetta di panettone o la mezza tavoletta di cioccolata! È sufficiente un po’ di fantasia per trasformarle in una gustosa sorpresa.
Salvatore De Luca, Agriturismo Rosso Lampone

27 gennaio lunedì
Una signora polpetta!
Avanzi di carni, salumi, legumi, formaggi intristiscono nel frigorifero? Invitiamoli a essere protagonisti sulla tavola, utilizzando la classica “strategia della polpetta” …rivisitata a modo nostro!
Paolo Bardi, maestro toscano di “cucina povera”

Gli incontri si svolgeranno dalle 16.30 alle 19 presso la cucina didattica di Villa Olimpia, via Mazzini 19 Verbania Pallanza.

Ci si può iscrivere telefonando ai numeri +393491272672 +393391761804
Il contributo richiesto è di 30 € per tre incontri (due dei quali eventualmente da scegliere anche tra quelli che verranno proposti per i mesi di febbraio e marzo). Il programma completo si può scaricare dalla pagina Facebook Sprecopuntoedu.
Il percorso dedicato al “dopolefeste” si conclude con una cena preparata da una brigata di studenti della Scuola Alberghiera ISSS Maggia di Stresa, capitanata dal Professor Roberto Abbondio. Il titolo della serata è La festa non è finita! La data prescelta è martedì 28 gennaio alle ore 19.30. Prenotazioni al numero +393485914712. Il contributo richiesto è di € 25 a parziale copertura delle spese sostenute per il progetto e per iniziative di solidarietà. Gli ospiti sono invitati a portare da casa il vino da condividere con i loro compagni di tavolata. Sarà comunque possibile acquistare in loco ottime bottiglie di vini del territorio, ovviamente con la raccomandazione di portarsi a casa quanto eventualmente avanzato!

Di scena ad Alagna!

19 agosto 2017 – Alagna Valsesia – Degustazione di vini selezionati nello scenario estivo di Alagna

Luogo principale Piazza regina Margherita

Tappe in quota Pianalunga e passo dei Salati

19 agosto – Apertura: ore 11.00

Organizzazione

Consorzio Valsesia MonteRosa  – Magic & partner. Con il patrocinio e partecipazione del comune di Alagna – Freeride Paradise special events. Il consorzio Valsesia Monterosa in collaborazione con Magic & Partner Summer Wine festival, Freeride Paradise special events e con il patrocinio del comune di Alagna, presentano La prima edizione del Summer Wine festival. Una giornata di degustazione di vini selezionati da tutta Italia e prodotti tipici locali. Scenario la splendida cornice estiva di Alagna Valsesia e le sue cime. Protagoniste dell’evento che si terrà sabato 19 agosto saranno dodici prestigiose cantine provenienti da tutta Italia fra cui eccellenze del Nord Piemonte. Inoltre saranno esposte cantine dall’Alto Adige, dalla Franciacorta, dalla Toscana, vini biodinamici ed eccellenze dell’ Oltrepo Pavese. Le cantine presenti saranno organizzate da AP selezione, leader nella selezione e distribuzione di etichette straordinarie. Alla guida Andrea Piccinno, esperto sommelier.

 

PERCORSO DEGUSTATIVO

Tramite un contributo i visitatori riceveranno un kit composto da bicchiere da degustazione con tasca itinerante, per assaggiare  vini esposti negli stands allestiti della piazza principale di Alagna.

SPECIAL EVENT IN QUOTA

Speciale evento nell’evento, saranno ben 2 degustazioni che da vivere in QUOTA. Prima la degustazione a Pianalunga altezza 2050 metri con la cantine Mirabella Franciacorta mentre salendo sempre tramite funivia potrete degustare i prodotti delle Cantine Francoli, che vi aspettano al Passo dei Salati a quota 2980 metri. Il tutto è possibile e raggiungibile con un biglietto speciale funivia A/R in vendita nello stand del Summer wine festival in Piazza Regina Margherita e luogo dell’evento principale messo a disposizione ad un prezzo speciale dalle funivie Freeride Paradise.

CONCERTO

Momento speciale della giornata sarà il concerto alle ore 20.30 dal vivo della  band rock Blues Socks in the River, apprezzata e presente in diversi festival di musica internazionali.

 

WORKSHOP

La giornata dedicata all’eccellenza e alla valorizzazione del territorio si esprimerà alle ore 17.30 presso il teatro dell’Unione, alla presenza delle istituzioni, i giornalisti, l’associazione Cuore Attivo Onlus, le case vinicole e i produttori del territorio. L’incontro è aperto a tutti offrendo una panoramica sui prodotti in degustazione nel festival. Il workshop verrà condotto da un esperto del settore, Riccardo Milan giornalista enogastronomico e docente presso istituto alberghiero Erminio Maggia di Stresa.

SOLIDARIETA’

Parte del ricavato raccolto dalla giornata verrà devoluto all’associazione Cuore Attivo Onlus e al progetto in Nepal di costruzione pozzi d’acqua potabile. Conclude il Presidente del Consorzio Valsesia Monterosa Silvia Costa “Un ringraziamento doveroso, oltre ai partecipanti, va dato ai Consorziati e al Comune, anche per aver creduto nella possibilità di continuare in questo progetto che ha visto la luce con l’edizione invernale SnoWine”. “L’evento rappresenta un altro degli appuntamenti che stiamo organizzando come Consorzio turistico per offrire maggiori attrattive ai nostri clienti e far diventare Alagna una meta culturale e non solo sportiva”. “Inoltre momento di condivisione con l’organizzazione turistica del lago d’Orta, per mettere in rete esperienze in una visione di turismo allargato”.

Organizzazione e comunicazione evento Magic & Partner

Organizzazione e gestione case vinicole AP Selezione.

PROGRAMMA

Ore 11.00 – APERTURA FESTIVAL

Degustazione vini e prodotti tipici

Ore 17.30 – WINE WORKSHOP

Teatro Unione Alagnese

I produttori presentano i prodotti

ed incontrano le strutture ricettive.

DEGUSTAZIONE IN QUOTA

Azienda Mirabella Franciacorta

alla stazione funivia Pianalunga 2050 metri

Cantine Francoli

al Passo dei Salati 2980 metri

biglietto speciale funivia A/R

Accreditamento dalle ore 10.00 P.za Regina Margherita stand del Summer Wine festival

ORE 20.30 Concerto

Concerto in piazza Regina Margherita

Socks in the River – Rock blues

Sanvino salta un anno per ragioni tecniche. Intanto Andrea ed Io saremo presenti altrove: al banco assaggio vini il 19 agosto pv ad Alagna; e poi al Lago d’Orta Wine Festival a settembre. Hasta luego…

Dopo Sanvino il Lago d’Orta Wine Festival!

Dopo Sanvino, ecco che sarò impegnato anche con il Lago d’Orta Wine Festival a Pettenasco, tirato dentro dal vulcanico Oreste Primatesta (che fulgido esempio di terza età!). Cosa sarà? Leggo insieme a voi le righe scritte da Jacopo Fontaneto sul comunicato stampa.

Quando? Sabato 10 e domenica 11 settembre. Dove? Pettenasco, Lago d’Orta, Novara, Piemonte. Chi lo organizza? L’Unione Turistica Lago d’Orta, presieduta, appunto, da Oreste Primatesta. Cosa si farà? “Ci sarà anche l’Amatriciana della Solidarietà alla terza edizione del ‘Lago d’Orta Wine Festival’… Il programma prevede per sabato dalle 19.30 una degustazione di” maccheroncini all’ Amatriciana” a 5 euro, preparata dagli chef del Lago d’Orta soci dell’Unione, e il cui ricavato sarà devoluto direttamente alle popolazioni colpite dal terremoto… Confermata la storica cornice di Piazza Unità d’Italia a Pettenasco, antistante la suggestiva Casa Medievale, con orario: dalle 14 alle 22 sabato e dalle 10 alle 20 domenica. Anche quest’anno un ospite importante, con la presenza della Cantina dei produttori Erbaluce di  Caluso che proprio quest’anno compie 40 anni di attività”. Cosa si dice? Partiamo dal successo consolidato nelle ultime due edizioni… Non mancheranno gli appuntamenti gastronomiche con le degustazioni di prodotti e piatti tipici proposti dai ristoranti di Pettenasco che aderiscono all’iniziativa, mentre ci sarà il grande stand di Cusio Formaggi Botteghe con le specialità casearie del territorio e non solo. Ancora, non mancherà la degustazione del Gorgonzola del Consorzio di Tutela e la risottata della domenica  che, già lo scorso anno, ha richiamato un gran numero di pubblico. Non dimentichiamo che il vino è innanzitutto un abbinamento al cibo, un naturale completamento della tavola e del momento del pranzo. Ancora, ci saranno stand di pasticceria e biscotti, oltre ai prodotti agricoli del territorio, tra cui il riso delle vicine pianure novaresi e vercellesi. Un grazie anche a Sudtiroler Bank, che sarà presente con un suo spazio”. Come funziona? “L’ingresso alla manifestazione è libero, mentre quota per la degustazione fissata a 10 euro, con bicchiere omaggio: importante il momento di festa , con il concerto blues di sabato alle 18 con i “FROGDONTLOG””.

Non male Sanvino 2016: questo il giudizio che possiamo dare dell’edizione 2016 del Tradizionale Banco di Assaggio Vini che si tiene ogni anno ad Omegna nei giorni della festa copatronale di San Vito, a fine agosto. Non male, infatti, perché forse abbiamo trovato una sede migliore per la manifestazione: il chiostro delle suore Orsoline in piazza Mameli. Uno dei cortili più belli di Omegna, che ora potrebbe essere reso disponibile alla comunità dalla Parrocchia. Per ora c’è stato solo Sanvino. E con un po’ di fatica, visto che abbiamo dovuto provvedere alla copertura della pavimentazione con della plastica apposta:Mario, Andrea ed Io. Sei ore di lavoro! Un po’ aiutati, sia detto per correttezza, da un senegalese simpatico, soprannominato “Jimmy”, e da due “aspiranti rifugiati” della Cooperativa Azzurra di Omegna. Thomas è stato invece indispensabile e bravissimo per il servizio vini!

Solo non male, però, perché la formula ha un po’ mostrato la corda. E di pubblico ne è venuto meno. Non molto meno, ma meno. E’ mancata la pubblicità della nuova location? Sì, Andrea ed io ci abbiamo lavorato poco e male. Da rivedere. La gente, gli appasionati di vino vogliono di più? Sì, credo non basti più un’offerta di vini ricca e per certi aspetti sontuosa (oltre duecente le etichette disponibili). Dovremo sviluppare meglio delle aree tematiche. Poi non basta più un buffet che assomiglia fin troppo al banco di un bar poco fantasioso (patatine, grissini, mortadella di Bologna, formaggio olandese a cubetti, insalata di riso). Si deve pensare a qualcosa di meglio e di nuovo.

Infine, perché non usare il bel cortile per piccole manifestazioni collaterali? Un po’ di musica, un banco di prodotti mangerecci di qualità, tavolini…

Ecco, questo mi sento di dire: è andata bene, ma poteva e potrà andare meglio. Al 2017! Ad maiora!