Altigrani è Torrevento 25 luglio 2007

Un “Progetto per Cuochi Italiani”: questo il sottotitolo di Altigrani, la pasta ideata e prodotta da Torrevento, importante realtà vitivinicola della Puglia. Nel logo, ci piace ricordarlo, la pianta del misterioso Castel del Monte che volle l’imperatore normanno, lo “stupor mundi” Federico di Svevia. Non è un vezzo: il castello è lì. che incombe sui vigneti, sulla cantina.
La pasta Altigrani nasce per la cucina professionale con “elevata quantità di glutine” che dona “buona tenuta alla cottura, consistenza e buona elesticità alla masticazione, elevate rese secca/cotta”. La novità più nuova è però a nostro giudizio il fatto che sia prodotta “dalle migliori varietà di grano duro pugliesi ed estere ad elevato tenore proteico”.Assaggeremo a Sanvino… Per ora possiamo solo immaginare.

Pubblicato da sanvino

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino, Lago d'Orta Wine Festival., Chebolle e Sapeg. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. E' stato donatore AVIS ed ora collabora con la onlus Maresca di Santhià. Vive da sempre sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.